23 giugno, 2018
Breaking News
Home / Cane / Salute del cane

Salute del cane

Informazioni e notizie sulla salute del cane

La cataratta nel cane: cause e cure

La cataratta nel cane: cause e cure

Per cataratta si intende l’opacamento del cristallino. Risultano più frequentemente colpiti i cani. Il cristallino è la lente dell’occhio a forma di una grossa lenticchia, posto subito dietro all’iride (la parte colorata dell’occhio) e, in condizioni normali, è completamente trasparente. Il cristallino presenta una parte più superficiale, la capsula, ed una parte interna artificialmente distinguibile in nucleo, la zona centrale, e poli, le aree periferiche. Esistono diversi tipi di cataratta. Prendendo in considerazione la sede dell’opacamento possiamo distinguere: cataratta capsulare – interessano la parte più superficiale; cataratta della lente – distinte in totali (l’intera lente è colpita) o parziali (l’affezione interessa solo una parte della lente – ad es. il nucleo o uno dei poli); cataratta che interessano totalmente il cristallino (cataratta capsulo-lenticolare). Più significativa è la classificazione basata sulle cause determinanti: Cataratta evolutiva La cataratta evolutiva tende a svilupparsi distinta in congenita e giovanile. Per questo motivo, nel programma di …

Leggi tutto

Bovaro del bernese: provvedere alla crescita del cucciolo

Bovaro del bernese: provvedere alla crescita del cucciolo

La domanda più comune che i nuovi proprietari di un bovaro del bernese si pongono è: come faccio ad assicurare al mio cucciolo una crescita regolare e sana? Ebbene, la premessa è una: è bene concentrare tutte le attenzioni sul cucciolo, crescerlo nel modo migliore, lavorare alla sua formazione fornendogli sempre un ambiente sano e familiare. Bisogna garantirgli un’adeguata nutrizione consentendo allo stesso di svolgere opportuni esercizi fisici durante lo sviluppo. Tuttavia, le cure da apprestare possono variare in base all’età del cane. Ecco alcuni consigli. Crescita del cucciolo di bernese: 8 – 10 settimane I cuccioli del Bovaro del Bernese a 8 – 10 settimane di vita hanno un peso da 5 a 11 kg. Il peso del cucciolo a questa giovane età varia in base alla cucciolata: in genere maggiore è il numero dei cuccioli, minore è il peso degli stessi. In ogni caso, il peso a quest’età …

Leggi tutto

Come proteggere cani e gatti dalle zanzare

proteggere cani e gatti dalle zanzare

Con l’arrivo dell’estate torna la lotta alle zanzare, che prima di essere insetti fastidiosi rappresentano un pericolo per nostra salute, ma anche per quella dei nostri cani, gatti e altri animali domestici. Non dimentichiamo infatti che se noi possiamo barricarci in casa con l’aria condizionata e protetti dalle zanzariere installate alle finestre, i nostri animali da compagnia hanno più che mai bisogno di trascorrere del tempo all’aperto, specie durante la bella stagione. Di solito, molti proprietari di cani e gatti possiedono infatti un giardino in cui i nostri amici a quattro zampe trovano gli spazi necessari per vivere al meglio le loro avventure all’aperto. Il problema è che proprio lì fuori possono venire a contatto con pulci, zecche, pappataci, zanzare, etc. Nutrendosi di sangue, questi insetti parassiti possono trasmettere agli animali punti delle malattie anche gravi, dalle quali vanno protetti. Tralasciando temporaneamente il discorso relativo alle zecche e alle pulci, …

Leggi tutto

Ecco come curare la rogna del cane

ecco come curare la rogna

Ecco come curare la rogna del cane La rogna del cane è una malattia della pelle causata dagli acari non per contatto diretto ma attraverso lo spostamento dei parassiti. Questo acaro, detto Demodex, può attecchire nei cani in forma localizzata o in forma generalizzata. In generale, i sintomi sono la pelle desquamata, ispessita, con presenza di pustole e grinze, prurito, perdita di pelo in alcune zone. La rogna del cane si riconosce facilmente ed è opportuno agire subito con una visita dal veterinario per cominciare le cure adeguate. Diagnosi per la rogna del cane Effettuare la diagnosi non è difficile: anche tu stesso potrai accorgerti che il tuo cane ha la rogna, ma se vuoi un parere più appropriato puoi ricorrere al veterinario, che provvederà ad eseguire la diagnosi attraverso il raschiato cutaneo. Si tratta di un esame leggermente invasivo in quanto il veterinario deve prelevare un campione che comprenda …

Leggi tutto

Come viene curata la dermatite del cane e cause

Come viene curata la dermatite del cane e cause

La dermatite dei cani è una malattia fastidiosa, che irrita la pelle e provoca prurito, e si manifesta nell’animale con arrossamenti di ampia estensione, eczema e croste. Questa infiammazione si manifesta sia sulle razze di piccola taglia come il Maltese, Chihuahua, Barboncino Albicocca che su quelle di taglia grande. Le cause di questa malattia possono dipendere da vari fattori: infatti, può essere prodotta da un’allergia di tipo ambientale, o da un’allergia dovuta alla stagione, o ancora può essere di tipo alimentare. La maggioranza delle dermatiti nel cane è causata dall’alimentazione industriale, fatta di crocchette e cibo umido di scarsa qualità (mais, frumento, carboidrati in eccesso) pubblicizzato come cibo equilibrato dalle multinazionali del petfood. Il cibo industriale è ottenuto con scarto industriale vietata all’uso umano e lavorato con processi di cottura che alterano le proprietà degli elementi. Si tratta di dermatite allergica quando invece questa malattia nei casi è stata causata dalla …

Leggi tutto

Come togliere le zecche al cane

come togliere le zecche ai cani

Per chi possiede cani con pelo semilungo come il Griffoncino Belga deve controllare quotidianamente la presenza di zecche nella stagione estiva. Le zecche sono dei fastidiosi parassiti che spesso aggrediscono i nostri cani facendoli soffrire: infatti, la zecca è un parassita esterno che si nutre di sangue, e non va sottovalutato ma non è neanche il caso di allarmarsi troppo. Come riconoscere una zecca sul cane? Spesso ha l’aspetto di una pallina rossastra di tre-quattro millimetri di diametro che però, trascorse alcune ore, diventa di un tipico colore grigio e può arrivare a misurare quanto un pisello se non viene estratta. Quindi, quando il tuo amico fa le passeggiate in campagna o in luoghi all’aperto dove c’è l’erba alta e si annidano i pericoli delle infestanti zecche, controllalo bene che non si sia attaccata su di lui. La zecca deve essere estratta entro 24 ore onde evitare la trasmissione di …

Leggi tutto