25 maggio, 2018
Breaking News

Ultime News

Regole fondamentali per educare un cane

regole per educare un cane

Educare un cane richiede regole ben precise e per ottenere risultati soddisfacenti bisogna cominciare sin da quando il nostro amico a quattro zampe è un cucciolo. Le regole per educare un cane in casa riguardano soprattutto nel fare accettare all’animale in nostro stile di vita e tutti i componenti della famiglia, mettendo bene in chiaro chi comanda. Man mano che il cucciolo cresce, crescerà di pari passo anche il suo desiderio di affermare la sua autorità. Stabilire subito chi comanda Per istinto Il cane cerca un capo all’interno dell’ambiente in cui vive: il padrone quindi deve farsi riconoscere e solo allora l’animale accetterà gli ordini da lui impartiti. Come educare un cane adulto a riconoscere il padrone? I comportamenti sono fondamentali: ad esempio, se il padrone mangia prima del cane o sceglie i posti dove l’animale deve stare, questi capisce che deve sottostare ai suoi voleri. E’ importante agire fin …

Leggi tutto

Raffreddore gatto, come curarlo

raffreddore gatto

Raffreddore gatto, come curarlo   Anche i gatti hanno il raffreddore e si ammalano esattamente come noi. Se vedi che il tuo gatto starnutisce, ha la congiuntivite e magari anche il naso che cola, vuol dire che ha preso un brutto raffreddore. Come curare il raffreddore del gatto? Per farlo stare meglio puoi ricorrere ad alcuni rimedi casalinghi che daranno senza dubbio sollievo all’animale, ma se si tratta di qualcosa di più grave ricorri al veterinario per evitare complicazioni. Di seguito ecco alcune indicazioni per curare il raffreddore al gatto. Come curare il raffreddore al gatto Se il tuo gatto è raffreddato manifesterà tra i sintomi l’inappetenza, data dal nasino chiuso e dalla perdita del suo olfatto. Il gatto si mostrerà svogliato e poco propenso ad essere attratto dall’odore del cibo, per cui puoi rimediare preparando dei pasti caldi: il calore, infatti, avrà sul gatto un effetto decongestionante e stimolerà …

Leggi tutto

Piccoli suggerimenti su come addestrare un cane

Piccoli suggerimenti su come addestrare un cane

Addestrare un cane non è certo facile, ma basta seguire alcuni piccoli suggerimenti ed è fatta. Ad esempio, uno dei problemi più frequenti è come addestrare un cane a fare i bisogni. E’ innegabile che occorre molta pazienza, ma è bene ricordare che un cucciolo non resiste più di tre ore senza fare pipì o cacca. In ogni caso, il cane tende a fare pipì in momenti ben precisi della giornata: quando si sveglia, dopo aver mangiato o bevuto, quando annusa per terra con insistenza, quando gira in tondo su sé stesso. Questi segnali fanno capire che scappa la pipì e quindi è necessario portarlo nel posto giusto. Portatelo fuori o in giardino alle stesse ore del giorno e pian piano il vostro amico si abituerà! Addestrare un Labrador al guinzaglio Come addestrare un Labrador e insegnargli a vivere in perfetta armonia con le persone? Per addestrare al meglio un Labrador occorre …

Leggi tutto

Il tuo cane abbaia? Ecco come insegnargli a non farlo

il cane abbaia

Abbaiare fa pare della natura del cane, ma insegnargli a non farlo in alcune circostanze è doveroso che stia buono e non sbraiti per nulla. Come insegnare al cane a non abbaiare? Sicuramente non è una cosa semplice, ma non bisogna arrendersi ed eseguire sempre con coerenza gli stessi comportamenti, prerogativa importante affinché l’animale possa capire. Per insegnare ad un cane a non abbaiare devi prima capire la causa del suo guaito: il cane può abbaiare per paura, ansia, frustrazione, attenzione. Dai movimenti del suo corpo capirete perché abbaia: se ha bisogno di attenzioni o ha paura di qualcosa, accarezzalo e presto si calmerà. Non urlare mai quando abbaia, cerca sempre di usare una voce suadente e persuasiva. Ripetendo spesso queste operazioni l’animale capirà quando non deve abbaiare. Come insegnare al cane a non abbaiare ad altri cani      Può capitare che tra il tuo cane e gli altri cani possono …

Leggi tutto

Viaggiare con il cane regole da osservare

viaggiare con il cane

Se vuoi viaggiare con il tuo cane, portarlo in vacanza e condurlo ovunque tu vada, puoi farlo, ma sappi che per trasportarlo in auto devi osservare delle regole. Infatti, portare il cane in auto comporta delle difficoltà e anche delle responsabilità, ed è necessario osservare le regole su come trasportare il cane in auto per non incorrere in sanzioni salate. Quindi, prima di caricare il nostro animale in auto, vediamo cosa occorre per essere in regola e permettere al cane di stare comodo. Come trasportare il cane in auto Prima di tutto, devi sapere che è possibile trasportare in auto un solo animale domestico, da mettere nei sedili posteriori o nel bagagliaio e agganciati con l’apposita cintura di sicurezza, in vendita nei negozi per animali. Se invece gli animali sono più di uno, puoi trasportarli in auto a patto che siano sistemati in apposite gabbie o contenitori, che stiano sui …

Leggi tutto

Se il tuo cane morde ecco come farlo smettere

il cane morde

Se il tuo cane morde ecco come farlo smettere L’abitudine di mordere del cane può rivelarsi a volte pericolosa se, al posto di mordere le scarpe sotto il tavolo, magari morde qualcos’altro o qualcuno. Se vedi che il cane morde qualcosa che non deve, intima il comando “terra” o “seduto” e interrompi l’azione. Non fargli le moine ma no punirlo se è cosa da poco, piuttosto richiamalo a te attirandolo con un giocattolo. Quando avrà mordicchiato il giocattolo potrai premiarlo e l’animale capirà che può mordere solo quello. Seguendo con molta pazienza questi consigli su come insegnare il cane a non mordere, presto l’animale imparerà a distinguere cosa può e cosa non può mordere! Come insegnare a un cane a non mordere E’ necessario che all’insegnamento partecipi tutta la famiglia: infatti, ogni membro dovrà comportarsi con il cane allo stesso modo, evitando gesti incoerenti che possono distoglierlo dall’apprendimento. Il tuo …

Leggi tutto

Ecco come costruire la cuccia del tuo cane con il fai da te

come costruire una cuccia per cani

Ecco come costruire la cuccia del tuo cane con il fai da te Volete tenere un cane in giardino, ma le cucce in vendita nei negozi non sono di vostro gusto? Ecco dunque come costruire una cuccia per cani fai da te: spenderete di meno e la realizzerete a vostro piacimento. Per cominciare, dovete prendere le misure dell’animale e procurarvi: una base di legno quadrata; 2 tavole per i lati della cuccia; 1 tavola per la parte posteriore con il sopra a punta; 1 tavola per il davanti con l’apertura e il sopra a punta; 2 tavole rettangolari per il tetto e 4 tavolette da utilizzare come piedi su cui poggiare la base quadrata. Cominciate proprio col fissare le 4 tavolette sulla base, capovolgetela e fissate le pareti laterali alla base. Prendete poi le tavole per il tetto a punta e fissatele con del silicone. Se volete, passate una mano di …

Leggi tutto

Cosa fare per adottare un cane

cosa fare per adottare un cane

Come si adotta un cane Adottare un cane è una scelta che prevede una preparazione adeguata prima di portare l’animale in un ambiente nuovo e sconosciuto. Quindi, se vuoi che il tuo cane entri a far parte della tua vita, devi accoglierlo con amore e devi sceglierlo indifferentemente dalla razza o dal colore, anche se a volte le scelte si fanno in base alla taglia dell’animale. Quindi, quando vai al canile a scegliere il tuo cane, punta maggiormente al feeling e avrai un vero amico in casa! Gli operatori ti consegneranno tutta la documentazione sanitaria del cane, controlli veterinari, eventuali vaccinazioni e indicazioni utili per conoscere meglio l’animale. Per qualsiasi problema, puoi contattare il canile che in ogni caso controllerà che tra te e l’animale vada tutto bene. Come adottare un cane al canile Se non hai spazio in casa ma vuoi adottare un cane al canile, puoi farlo tranquillamente. …

Leggi tutto

Consigli su come educare un gatto

educare il gatto

Consigli su come educare un gatto   Educare un gatto non ti sembra una cosa semplice? Niente affatto, basta seguire alcuni consigli utili e vedrai che dopo qualche tempo il micio ti obbedirà riconoscendoti come padrone, proprio come il cane. La prima cosa che devi fare, però, è armarti di tanta pazienza, calma e perseveranza, doti fondamentali per intraprendere questo percorso. L’aspetto deciso e forte del tuo gatto non deve lasciarti impressionare, è però necessario che rispetti alcune regole di convivenza: quindi, dovrai insegnarli dove andare, dove mangiare, dove dormire e tante altre cose che si fanno solitamente durante la giornata. Se vuoi dare un’educazione completa al tuo gatto, è importante iniziare fin da quando è cucciolo: un gattino è più incline di un gatto adulto ad obbedire. Come educare un cucciolo di gatto Prepara tutto l’occorrente prima di portare il gattino a casa: il tuo cucciolo avrà bisogno di …

Leggi tutto

Come viene calcolata l’età di un gatto

eta gatto

Tra gli animali domestici il gatto è quello che pare viva di più. Infatti, un gatto vive attorno ai 15-20 anni. Ma come si calcola l’età di un gatto? La sua longevità ci è stata tramandata dagli egiziani, i quali, durante i vari regni dei faraoni, avevano un vero culto del gatto. Infatti, tra le figure che rappresentavano le divinità, come il dio egizio Ra, c’era anche un gatto. Le specie dei gatti sono diverse, alcuni sono a pelo lungo e altri a pelo corto, e sono degli animali piacevoli da tenere in casa come compagnia. Come si calcolano gli anni dei gatti Tra i gatti più comuni vi sono il persiano, il siamese, il soriano e il gatto sacro di Birmania. Naturalmente esistono numerose altre razze e una varietà di incroci incredibili, ma queste sono quelle che di solito vediamo nelle case o girovagare nei giardini. Razze a parte, …

Leggi tutto

Come togliere le zecche ad un gatto

Come togliere le zecche ad un gatto

Uno dei problemi più fastidiosi per i gatti sono le zecche, fastidiosi parassiti che possono provocare dei danni gravissimi alla loro salute se non vengono estratte in tempo e curate come si deve. Per cominciare, è necessario riconoscere le zecche nel gatto, e quindi capire che realmente si tratta di un parassita pericoloso, poi è necessario sapere come agire per eliminarle. Come riconoscere le zecche in un gatto? Vediamo come fare per intervenire tempestivamente. Zecca gatto come riconoscerla I sintomi dell’attacco di una zecca nel gatto sono evidenti: infatti, l’animale lamenta febbre, perdita dell’appetito, zoppia, tosse, artrite o tumefazione articolare e spesso anche depressione. Anche se noti solo uno di questi sintomi, è già un campanello d’allarme che ti deve far pensare immediatamente che il tuo micio è stato beccato dalle zecche. Quindi, sottoponi il tuo gatto ad un’attenta perlustrazione del pelo, e controlla con cura soprattutto la zona delle …

Leggi tutto

Consigli utili su come lavare un cane

come lavare un cane

Se hai un cane prima o poi dovrai affrontare le difficoltà di lavarlo, soprattutto se il tuo amico non ama le immersioni in acqua. Purtroppo è un’operazione da fare anche con una certa frequenza, e dovrai adottare tutta la strategia e la pazienza di cui disponi per fare in modo che il tuo amico abbia un’esperienza piacevole. Prepara per prima cosa tutto l’occorrente, detergenti, spazzola, asciugamano, insomma tutto quello che ti occorre per far sì che appena esca dall’acqua non si trovi spaesato. Stai tranquillo che, non appena sarà ben pulito e profumato, ti ringrazierà con le sue effusioni! Come lavare il cane in casa Trasforma il momento del bagno del tuo cane in un’esperienza serena: basterà seguire alcuni consigli per farlo sentire non solo pulito, ma anche rilassato! Se il momento per il tuo amico non è dei migliori, non costringerlo all’acqua e non trascinarlo con forza verso la …

Leggi tutto

Come si effettua la sverminazione del gatto

Come si effettua la sverminazione del gatto

Sapere come sverminare i gatti è un’ottima soluzione per risolvere un problema molto comune a questi animali. Prima di effettuare la sverminazione, devi accertarti che il tuo gatto soffra davvero di questa condizione. Come notare i vermi in un gatto? Notare i vermi nel gatto non è semplice, soprattutto se non sei un esperto, ma puoi cercare di capirne di più osservando le sue feci. Se noti dei vermetti che si muovono, allora è il caso di farti consigliare dal veterinario il rimedio per espellerli. Esistono dei farmaci per la sverminazione del gatto, ma vanno somministrati a seconda del tipo di verme. Sintomi dei vermi nel gatto La sverminazione del gatto è importante, poiché l’animale accusa fastidi come diarrea, vomito e può portare anche a delle reazioni tossiche. Inoltre, la presenza dei vermi nel gatto può limitare anche la crescita dell’animale ed essere pericolosi se vengono a contatto con il …

Leggi tutto

Come riconoscere i sintomi dell’allergia ai gatti

Come riconoscere i sintomi dell'allergia ai gatti

Talvolta accade che, a contatto con un gatto, si manifestano dei sintomi particolari che fanno subito pensare di essere allergici all’animale. L’allergia al gatto è un’allergia molto comune, ma può dare grossi fastidi proprio perché la presenza del gatto è oggi più frequente nelle case ed è più facile venirne a contatto. Soprattutto per i soggetti asmatici è importante riconoscere in tempo i sintomi allergici che si manifestano alla presenza dell’animale, così da trovare il rimedio e la cura più efficace. Come riconoscere i sintomi dell’allergia ai gatti? Vediamo di seguito quali sono i sintomi principali. Allergia al pelo del gatto come si manifesta Riconoscere i sintomi dell’allergia al pelo del gatto non è difficile. Infatti, i primi disturbi consistono soprattutto nel prurito, che interessa gli occhi, il naso e la gola, ma altri sintomi possono essere la congiuntivite, la lacrimazione oculare, gli starnuti e l’asma. In alcuni casi si …

Leggi tutto

Come lavare un gatto

come lavare un gatto

Lavare un gatto non è certo un’impresa da poco, considerato il fatto che il rapporto tra gatti e acqua non è amichevole. Non arrenderti ed escogita alcuni trucchi per lavare il tuo gatto e tenerlo sempre pulito e profumato. Il gatto per natura è un animale molto scrupoloso, ma un bagnetto ogni tanto è indispensabile per pettinare il pelo con cura ed eliminare i residui di sporco ed eventuali pulci che si annidano nel pelo quando magari è stato per la strada a giocare. Se non vuoi ricorrere alle toelettature professionali, a dire il vero anche un po’ costose, ecco come lavare un gatto in casa, in totale economia! Come immergere un gatto in acqua Per cominciare, devi preparare il tuo gatto ad accettare l’immersione in acqua. Quindi, inizia a spazzolare il suo pelo con delicatezza, rimuovi lo sporco da tutto il corpo e nel frattempo l’animale si rilasserà. Parla …

Leggi tutto